SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Blitz contro il traffico delle sostanze stupefacenti in Riviera.

“Nella mattinata di ieri a San Benedetto del Tronto i Carabinieri della locale Compagnia, nel corso dei pattugliamenti per il controllo del territorio, insospettiti dai movimenti di un’autovettura di piccola cilindrata, risultata presa a noleggio, hanno deciso di inseguirla e bloccarla nei pressi del lungomare, identificando alla guida un albanese di  36 anni, conosciuto alle Forze dell’Ordine e residente nel Fermano che, alla vista dei militari, è apparso da subito particolarmente agitato e sfuggente”. Si apre così la nota stampa diffusa il 21 aprile dal Comando Provinciale di Ascoli Piceno.

Nel comunicato si legge: “I Carabinieri hanno deciso così di perquisire a fondo l’autovettura con l’ausilio di altri militari. La perquisizione ha dato infatti esito positivo poiché sono stati rinvenuti, occultati sotto il sedile lato guida, due panetti contenenti oltre un chilo di cocaina. L’ingente quantitativo di stupefacente, destinato probabilmente al mercato dello spaccio di tutta la Riviera delle Palme per i prossimi mesi estivi, avrebbe fruttato al dettaglio oltre 200 mila euro”.

Dal Comando proseguono: “L’uomo, portato in caserma, è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e posto a disposizione della Magistratura – aggiungono i militari – Con questo duro colpo inferto al mercato dello spaccio sulla costa, l’operato dell’Arma continuerà in maniera sempre più incisiva su tutto il territorio provinciale, allo scopo di prevenire ed arginare il pericoloso fenomeno delittuoso della compravendita di stupefacenti, sempre pronti ad intervenire in caso di necessità dei cittadini”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.