SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – “Prosegue l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica a tutela delle fasce più deboli della popolazione e per fronteggiare il deprecabile fenomeno della violenza domestica e di genere”.

Si apre così la nota stampa della Compagnia dei Carabinieri di Alba Adriatica diffusa il 17 aprile: “Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Sant’Egidio alla Vibrata hanno dato esecuzione ad una misura di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Teramo secondo la procedura del codice rosso,a carico di un 55enne del luogo”.

Nel comunicato stampa si legge: “L’uomo, nonostante fosse già stato colpito, alcuni giorni addietro, da un provvedimento di divieto di avvicinamento alla sua ex compagna, aveva continuato a perseguitare la donna con telefonate e messaggi sui social network, recandosi finanche sotto la sua abitazione per minacciarla ed insultarla. Solo la tempestiva emissione di un più severo provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria ed il pronto intervento dei Carabinieri ha dunque fatto cessare le condotte vessatorie dell’uomo per il quale si sono aperte le porte del carcere”.

Dall’Arma abruzzese proseguono: “Dall’inizio dell’anno 2021 i Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica hanno complessivamente deferito a16 individui per reati quali i maltrattamenti in famiglia e gli atti persecutori”.

“Nei casi di maggiore gravità sono stati poi eseguiti 4 provvedimenti cautelari di divieto di avvicinamento alla persona offesa e 8 ordinanze di custodia cautelare” concludono dalla Compagnia di Alba Adriatica.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.