SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Continuano i sopralluoghi della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto per assicurare che la barca affondata sabato scorso nelle acque antistanti la Sentina non costituisca un pericolo per l’ambiente marino e per la navigazione marittima.

Il nostro articolo precedente

Barca affonda al largo della Sentina, due persone salvate dalla Guardia Costiera

Dalla Capitaneria, tramite nota diffusa il 14 aprile, dichiarano: “Giornalmente infatti una motovedetta del Comando marchigiano, raggiunge il punto dell’affondamento per verificare che non ci siano sversamenti di idrocarburi, sebbene sembrerebbero presenti sull’unità in scarse quantità”.

“Nel frattempo continuano i contatti con il proprietario ed il Comandante della barca, già diffidati alla rimozione del relitto, per restare aggiornati circa l’organizzazione delle operazioni di emersione” si legge nel comunicato.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.