SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stato di agitazione dei lavoratori in somministrazione dell’Elettropicena Sud. La Fiom Cgil a tal proposito ha diffuso un comunicato nel quale si legge che “l’attuale contratto integrativo risulta scaduto in data 31 dicembre 2018. La Rsu aziendale, unitamente alla segreteria Fiom di Ascoli ha presentato nei primi mesi del 2019 la piattaforma rivendicativa per il rinnovo del suddetto contratto, validata con voto unanime dall’assemblea dei lavoratori”.

“La trattativa è andata avanti, non senza alcune difficoltà dovute anche alla situazione generale, fino al gennaio 2021 quando c’è stata la rottura definitiva. I lavoratori somministrati sono chiamati ad aderire al blocco della flessibilità e degli straordinari e a tutte le iniziative messe in campo dalla Rsu. Si proclamano il blocco della flessibilità e degli straordinari nonché un pacchetto da 40 ore di sciopero”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.