POWER GRASS-COMUNE – La vicenda Serafino-Sambenedettese Calcio  sta interessando e mettendo in croce un’intera città. All’apparenza soltanto per gli ‘sportivi’ e in particolare per una tifoseria con una passione fuori dal comune. Non è così perché c’è un’altra spinosa questione che interesserà tutti i cittadini ed in particolare il Primo.

In ballo il terreno di gioco del Riviera delle Palme messo a nuovo per voler del presidente della Samb ma con il benestare del sindaco Piunti che ha avallato la realizzazione nella sua veste di proprietario.

Il costo si aggira intorno ai 600 mila euro di cui soltanto 200 mila circa arrivate finora nelle casse della ditta Power Grass.

Mi auguro di sbagliare ma potrebbe succedere (anche) che la ditta che ha realizzato il terreno chieda e pretenda dal Comune di San Benedetto del Tronto l’intero costo dell’opera e addirittura di dover restituire a Serafino la somma versata come presidente della Sambenedettese Calcio. Non me ne intendo di queste cose e l’ipotesi mi sembra assurda  ma pare che sia così. Fino a prove contrarie come sempre.

Insomma, se nella prossima settimana, la Power Grass avanzerà, con un’ingiunzione, la richiesta di pagamento al sindaco Pasqualino Piunti, potrebbe aprirsi un contenzioso che metterebbe in seria difficoltà la Giunta che dovrebbe giustificare una spesa che non… immaginava.

Un’ipotesi al momento lontana ma, se dovesse verificarsi, si ripeterebbe la storia, seppur di tenore diverso, che vide la Corte del Conti richiedere una spesa incauta ai responsabili quando era sindaco Giovanni Gaspari. Speriamo di no.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.