SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono sette le istanze di fallimento presentate al Tribunale di Ascoli Piceno da aziende e fornitori della Sambenedettese Calcio, società in grave crisi economica che, ricordiamo, milita nel girone B della serie C.

Nonostante i solleciti, il presidente Domenico Serafino non ha saldato i debiti, compresi quelli vantati dai calciatori che non percepiscono lo stipendio da ottobre 2020 e hanno minacciato lo sciopero, salvo poi soprassedere dall’intento, continuando a scendere in campo: nessuno di loro ha ancora presentato istanza di fallimento della società rossoblù. Ciò si legge in una nota dell’Ansa Marche il 9 aprile.

Il giudice fallimentare Francesca Calagna ha già fissato per il 15 aprile prossimo la prima udienza relativa alle sette istanze di fallimento depositate in cancelleria.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.