SAN BENEDETTO DEL TRONTO/MARTINSICURO – Un denso fumo nero si è innalzato in cielo nel tardo pomeriggio del 5 aprile tra Porto d’Ascoli e Martinsicuro, nei paraggi del depuratore.

Sterpaglie in fiamme, vasto incendio. Dalle prime indiscrezioni a prendere fuoco sono state delle palme di un terreno per cause in fase di accertamento.

Sul posto sono giunti vari automezzi dei Vigili del Fuoco per spegnere il rogo.

Intervento dei pompieri di San Benedetto e Nereto.

Di seguito una nota del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Teramo

Stasera, intorno alle 19, una squadra dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Nereto, con la collaborazione di una squadra del Distaccamento di San Benedetto del Tronto, è intervenuta in un vivaio vicino all’argine del fiume Tronto a ridosso della linea ferroviaria Bologna/Taranto nel comune di Martinsicuro. I pompieri, intervenuti con sei automezzi operativi, hanno affrontato un incendio che ha interessato circa 130 palme di cui una parte in vaso. Precauzionalmente il transito ferroviario è stato bloccato per alcune decine di minuti, per consentire le operazioni di spegnimento e garantire la sicurezza dei viaggiatori. Il rapido intervento dei pompieri ha evitato che l’incendio potesse estendersi a tutta l’area del vivaio che complessivamente ha una superficie di circa 4 mila mq. Al momento sono in corso le operazioni di spegnimento di alcuni residui di combustione presenti sui tronchi delle palme. Sul luogo dell’incendio sono intervenuti anche i Carabinieri di Martinsicuro per gli adempimenti di competenza.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.