NOBILE 8 Protagonista assoluto, si esibisce in una lunga serie di interventi risolutivi contro uno dei migliori attacchi del girone. Capitola solo su rigore.

FAZZI 6 Senza acuti ma anche senza grandi patemi sulla linea destra della difesa.

D’AMBROSIO e CRISTINI 6 Nonostante il Matelica abbia avuto diverse occasioni per tirare in porta, al duo difensivo non si può imputare granché.

DE GOICOECHEA 5,5 Dalle sue parti si muove un Volpicelli in stato di grazia, e non può che metterlo in difficoltà. Si danna l’anima con le buone o con le cattive poi si macchia della leggerezza che costa il calcio di rigore e la sconfitta.

ANGIULLI 6 Il suo apporto è costante e di buon livello, anche se forse ha perso lo smalto di qualche tempo addietro. Probabilmente la linea mediana a tre, con lui cucito nel ruolo di play maker basso, gli consentiva maggior centralità.

ROSSI 7 L’unico suo errore arriva al 93′, su un passaggio orizzontale. Partita perfetta, di settimana in settimana continua a crescere ed in prospettiva un centrocampo con lui, Angiulli, D’Angelo, Shaka Mawuli e Botta in appoggio farebbe sognare… e sogniamo…

BOTTA 6 Colpisce una traversa nel primo tempo, nella ripresa alterna cose buone ad altre meno, con una marcatura asfissiante della quale non riesce a liberarsi come al solito. Suo l’assist per il rigore procurato da Lopez, ma nel finale è ancora una volta troppo nervoso.

D’ANGELO 6,5 Buona prestazione anche se come esterno di centrocampo, ha sui piedi l’occasione per passare in vantaggio ma in quell’occasione probabilmente subisce anche un intervento irregolare (sarebbe stato rigore), tanto che poco dopo è costretto ad uscire.

MAXI LOPEZ 5 Alcune buone giocate nel finale della prima frazione, poi si procura con mestiere un calcio di rigore che va a calciare anziché lasciarlo tirare, come i precedenti, da Botta. Il suo tiro però è centrale e calciato senza forza.

LESCANO 6 Molto dinamico, entra nel vivo della manovra come non gli capitava fino a qualche settimana fa. Il guardalinee lato tribuna però lo prende di mira, prima segnalando un fuorigioco dubbio su una sua incursione centrale, poi annullandogli un gol che invece è parso regolare.

 

MONTERO 7 Mette in squadra la formazione migliore, su Volpicelli inserisce un marcatore puro come De Goicoechea e grazie ad un Nobile formato girone d’andata limita i danni. In avanti si affida ai singoli e nel primo tempo Botta ci stava quasi per riuscire. La partita, bilanciata, si decide poi sugli episodi: la leggerezza di De Goicoechea e l’errore di Lopez indirizzano verso la sconfitta, complice anche un gol annullato a Lescano che è sembrato regolare.

Ma per tutti i sambenedettesi i risultati sul campo, pur sempre importanti e da onorare, vengono al momento in secondo piano rispetto ai problemi societari. Il mister, che abbiamo criticato nel momento del suo arrivo, ha probabilmente dovuto pagare in quella fase colpe non sue. Oggi si sta rivelando un punto di riferimento per tutto l’ambiente sportivo sambenedettese. Sappiamo che oltre che un grande calciatore in passato è stato un grande uomo, che ha fatto dell’amicizia, dell’onore e della lealtà un suo punto di riferimento.

Come cronisti ma anche come cittadini sambenedettesi saremo grati se riuscirà a tenere unito il gruppo in questi giorni molto difficili, ed consentire fino all’ultimo di giocarsi tutte le possibilità residue di una salvezza che appare sempre più complicata.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.