SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La questione del rifacimento del manto erboso del “Riviera delle Palme“, deciso dal presidente Domenico Serafino e affidato alla ditta Powergrass Srl di Milano, diventa elemento di approfondimento per la politica sambenedettese, alla luce delle difficoltà finanziarie della società rossoblu emerse di recente. Il tema però, tra l’altro non nuovo, è il fatto che lavori come quelli realizzati si caratterizzano come “straordinari”, e sarebbero a carico del Comune, proprietario del bene, come da concessione. Commissionati dalla Samb Calcio, nel caso non fossero pagati il rischio è che le somme mancanti debbano essere garantite dal Comune.

Per questo i consiglieri di minoranza hanno fatto richiesta di istituire una apposita Commissione di Indagine, che valuti esattamente cosa è successo per comprendere al meglio quali siano stati i passaggi amministrativi e i rapporti tra Amministrazione di San Benedetto e Samb Calcio del presidente Domenico Serafino.

La richiesta di istituzione, tuttavia, dovrà essere approvata all’unanimità da tutti i consiglieri comunali nella prossima assise, prevista al più tardi entro la fine del mese. Qualche anno fa, ricorda ad esempio Bruno Gabrielli, “fu istituita con l’approvazione del sindaco Gaspari sempre per la mancata presentazione della fidejussione per lavori straordinari commissionati dalla Sambenedettese Calcio per la copertura fotovoltaica del Riviera delle Palme, e presidente venne eletto l’attuale assessore Pierluigi Tassotti“.

Intanto la consigliera Flavia Mandrelli ha fatto richiesta di accesso agli atti e ha iniziato ad ottenere documentazione: oltre alla delibera di giunta, Mandrelli ha intanto ricevuto “un paio di documenti dall’Ufficio Lavori Pubblici, e mentre ero in attesa di un incontro con i funzionari dell’Ufficio Sport il Comune è stato chiuso fino a martedì prossimo a causa di un contagio da Covid-19″.

Nessuno dei consiglieri intervenuti, in realtà, è a conoscenza di quanta parte dei lavori di rifacimento del manto erboso sia stata pagata, e quanta non pagata (rimandiamo al nostro articolo per alcune possibili stime tuttavia né confermate né smentite dalle due parti contraenti, Samb e Powergrass). “Sappiamo che il sindaco ha inviato alla Samb una diffida a presentare la fidejussione” confermano, “e inoltre è sempre molto reticente quando gli si pongono delle domande dirette”.

Prato del Riviera, “giallo” fidejussione. Ecco il contratto con Powergrass

“Se i lavori si fossero svolti nella massima correttezza amministrativa, ne saremmo ovviamente contenti” spiega ancora Gabrielli.

“La commissione può aiutare a capire meglio quello che è successo – aggiunge Tonino Capriotti – anche alla luce della richiesta del M5S che si è rivolto alla Procura per questo argomento. Credo che rivolgersi sempre ai tribunali sia un indice di scarsa fiducia verso le nostre istituzioni. Il Comune tuttavia, è tenuto ad accertarsi delle capacità economico-finanziarie di chi ottiene in gestione un bene pubblico, oltre che per l’interesse nella gestione della squadra di calcio. L’obiettivo è fare chiarezza, non condannare o assolvere”.

Più netto invece Domenico Pellei: “La Procura farà il suo percorso, noi usiamo gli strumenti istituzionali per assolvere il nostro ruolo. Ricordiamo però che questa Amministrazione Comunale vive da sempre di improvvisazione. Sono in dissenso anche dal tavolo tecnico convocato pochi giorni fa dal sindaco per interfacciarsi con il presidente della Samb: ho partecipato ad un incontro ma poi ho desistito, non partecipando neanche alla chat. Non è questo il modo di organizzarsi, i tecnici chiamati, persone di valore, sono stati mandati allo sbaraglio. E sul manto erboso la toppa che si sta cercando di mettere è peggiore del buco”.

Antimo Di Francesco, infine, ritiene “doverosa l’istituzione della commissione speciale, e mi auguro che la decisione sia condivisa da tutti i consiglieri. Ricordiamo anche che tra Samb e Comune vi è anche una concessione pluriennale del Riviera delle Palme”.

Termina Andrea Sanguigni, che cerca di vedere oltre il contingente: “Dobbiamo iniziare a pensare a come gestire questo bene immenso che è lo stadio di calcio, che va valorizzato. L’amore della Samb è una forza per la città, e la prossima amministrazione comunale dovrà valutare questo aspetto”.

 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.