SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche Dante può aiutare ad orientarsi nella ‘selva oscura’. È quanto lasciato dal professor Pietro Cataldi a studenti e docenti del Liceo Scientifico Rosetti che nella mattinata di martedì 30 marzo hanno avuto il privilegio di accostarsi al Poeta da un’angolatura inattesa e coinvolgente. Cataldi, Rettore dell’Università per Stranieri di Siena dove è anche ordinario di Letteratura italiana contemporanea, è intervenuto a distanza affrontando il tema “Bene/Male” nella Commedia, che ha dato così vita ad un ulteriore momento di riflessione nell’ambito del progetto “Virtute e canoscenza. Dante 1321-2021”.

Bandito ogni accademismo l’evento ha assunto subito i connotati di un invito a cogliere nell’opera simbolo del Medioevo stimoli vivi, capaci di scuotere tutti, a partire dai più giovani. Tra i punti focalizzati da Cataldi la facilità con la quale “una singola scelta o un atteggiamento sbagliato può rovinare la vita”, il compiacimento con cui, complici i vari media, si osserva il Male o la volontà di sperimentarlo a tutti i costi direttamente; per questo Dante “ci prospetta la soluzione che deriva dal libero arbitrio”.

Un messaggio d’impatto che ha generato, seppur virtualmente, un “applauso caloroso” ha commentato la Dirigente Scolastica, Stefania Marini, presente al collegamento diretto in chat con Cataldi insieme alla coordinatrice del Dipartimento di lettere, professoressa Anna Amelia Breccia, e quattro studenti, Andrea Ciarrocchi, Martina Mazza, Andrea Rossi (4C) e Sara Amabili (4D), in rappresentanza degli alunni del triennio e dei docenti che hanno seguito da remoto unitamente a quelli del Liceo Medi di Senigallia, cui il Rosetti ha aperto l’iniziativa. Ai ragazzi il compito di intavolare un momento di dialogo che si è chiuso con un ringraziamento unanime al professore e a quanti (docenti, studenti, personale Ata) hanno collaborato per la riuscita dell’incontro,

L’evento della mattina ha fatto da preludio a quello del pomeriggio, promosso unitariamente dalla casa editrice Palumbo e dal liceo sambenedettese: oltre 500 i docenti che hanno seguito da tutta Italia la lezione del professore Cataldi su “Dante e il Novecento”; un taglio più tecnico, ma sempre efficace per un appuntamento di alto livello che ha visto nel parterre della chat, avviata da Palermo, la Dirigente Marini insieme a Mauro Palumbo, direttore generale della casa editrice e Michele Badagliacca, direttore commerciale


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.