SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 31 marzo 1986 veniva a mancare Libero Bizzarri, il documentarista che ha ispirato la nascita e l’attività della Fondazione che prende il suo nome. Non è un caso, dunque, che sia stata scelta la data del 31 marzo come conclusione del 27^ Premio “Libero Bizzarri”.

Un Festival diverso dai precedenti, per la prima volta interamente in streaming online sulla piattaforma Mymovies, ma non per questo meno ricco di proposte di qualità. La Fondazione “Libero Bizzarri” intende ringraziare i partner che hanno collaborato all’organizzazione della rassegna, gli autori dei documentari proiettati e gli spettatori delle serate.

I vincitori del 27^ Premio “Libero Bizzarri”:

– Premio Bizzarri «EuropeanDoc» al documentario “The children of the noon” di Olga Pohankova e Diego Fiori

– Premio Bizzarri «ItaliaDoc» ex aequo ai documentari “Climbing Iran” di Francesca Borghetti e “Black samurai” di Luigi Maria Perotti

– Premio Bizzarri «ItaliacortoDoc » al documentario “Run(d) for freedom” di Francesco Furiassi e Francesco Agostini

– Premio Bizzarri «Una vita per gli altri» a Daniel Kihlgren, per il documentario “La nostra pietra”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.