SANT’OMERO – Attimi di tensione nella mattinata del primo aprile.

Incidente sul lavoro a Sant’Omero, in un supermercato: feriti due magazzinieri (classe 2000 e 1952).

I due, secondo i primi rilievi e indiscrezioni, stavano operando con il montacarichi quando il pallet che stavano spostando gli è finito addosso.

Ad avere la peggio l’operaio più “anziano” che attualmente si trova ricoverato all‘ospedale di Teramo in gravi condizioni per una serie di politraumi da schiacciamento, trasportato in eliambulanza.

Il più “giovane” è stato colpito di ‘striscio’ ed è stato portato per accertamenti all’ospedale di Sant’Omero.

Dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Teramo affermano, in una nota diffusa nel primo pomeriggio: “Una volta giunti sul posto, i pompieri hanno provveduto ad aprire la porta del vano con la chiave in dotazione e, dopo aver rimosso la merce stoccata sul carrello elevatore, sono riusciti velocemente a liberare il più giovane dei due. Per liberare l’altro si è reso necessario rimuovere gran parte dei fardelli di bibite – si legge nel comunicato – A causa dello schiacciamento subìto, l’uomo è risultato privo di sensi e in arresto cardiorespiratorio. In attesa dell’arrivo sul posto dell’ambulanza della Croce Bianca di Sant’Egidio alla Vibrata, i pompieri hanno effettuato per circa venti minuti le manovre di rianimazione. Dopo numerosi tentativi, proseguiti da parte dei sanitari giunti sul posto, l’uomo ha dato segnali di ripresa del battito cardiaco ed è stato trasportato, in gravi condizione, presso l’ospedale Mazzini”.

I carabinieri locali, comunque, stanno ricostruendo l’accaduto. I militari hanno sequestrato l’area interessata dall’incidente, per i successivi accertamenti da parte degli organi competenti in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.