Qui il contratto in Pdf: D04 – Schema di Contratto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tra gli effetti collaterali, e mica poi tanto, della crisi finanziaria della Samb vi è anche quello del pagamento dei lavori per il rifacimento del prato del Riviera delle Palme. Il presidente Serafino, la scorsa estate, si accordò con la ditta Powergrass di Milano per realizzare il nuovo manto erboso ibrido (e, successivamente, annessi led per i cartelloni pubblicitari).

Un gioiellino costato 500 mila euro più Iva (da valutare a parte la questione led), per il quale il contratto, che pubblichiamo integralmente in Pdf, prevedeva un acconto del 30% e otto rate mensili. Nel caso sia stata applicata l’Iva ordinaria del 22%, il totale sarebbe di 610 mila euro (nel caso di imposte sul valore aggiunto al 10%, le stime seguenti sarebbero ridotte del 12%).

Il 30% di acconto sarebbe pari dunque a 183 mila euro. Resterebbero rate da 53.375 euro. E’ probabile che la Samb ne abbia pagate un paio. Ad ogni modo la stima è di una cifra da saldare di circa 300 mila euro solo per il prato.

La domanda è se il Comune di San Benedetto, proprietario dell’impianto, abbia richiesto alla Sambenedettese Calcio Srl una fidejussione per garantirsi da eventuali mancati pagamenti: si tratta di un intervento straordinario dunque normalmente a carico del proprietario, tuttavia il committente e il soggetto realizzatore è stato il concessionario, ovvero la Samb Calcio.

Nel caso non esistesse una fidejussione, la Powergrass Srl si rifarebbe sul Comune di San Benedetto? Quesito al quale l’Amministrazione Comunale dovrebbe rispondere, per scacciare i dubbi. Non servirebbe chissà quale ricerca: la fidejussione è stata fatta dalla Samb e protocollata al Comune, o non è stata sottoscritta. Certo poi si aprirebbe un rapporto tra Powergrass e Comune, con diverse possibilità di definizione al momento non valutabili. Anche se l’augurio di tutti i cittadini è che non si debba ricorrere a tale eventualità.

A tal proposito i consiglieri della minoranza, su iniziativa di Bruno Gabrielli, potrebbero chiedere l’istituzione di una commissione consiliare d’inchiesta sul tema e sulla gestione dello stadio, da ampliare nel caso alle vicende societarie della Samb, che pur se un’azienda privata resta concessionaria di un bene pubblico oltre che un notevole interesse pubblico. Una simile fu organizzata sempre per le questioni relative allo stadio (copertura con fotovoltaico), e presieduta dall’attuale assessore Pierluigi Tassotti, all’epoca all’opposizione.

DOCUMENTO Dal Pdf del contratto apprendiamo alcuni aspetti interessanti che sintetizziamo di seguito:ù

“g) il progetto esecutivo di riqualificazione del terreno di gioco dovrà essere approvato con apposita delibera dell’Ufficio Tecnico del Comune di San Benedetto prima dell’inizio dei lavori e che in caso di mancata autorizzazione il presente contratto è da intendersi sospeso;”

“Il Cliente garantisce il pagamento delle opere mediante la consegna di otto  titoli della società di pari importo oltre Iva, con scadenza mensile fatto salvo l’obbligazione in solido del Presidente oppure tramite fideiussione bancaria dell’importo residuo a scalare”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.