GROTTAMMARE – Spostamento senza giustificato motivo, multe di 400 euro ai danni di un passeggiatore in Valtesino e di un automobilista: in tempi di zona rossa, c’è ancora chi non rispetta le ormai note norme sugli spostamenti da un Comune all’altro.

La Polizia locale a Grottammare ha elevato  le sanzioni nel corso della settimana appena trascorsa con un bilancio di 400 controlli, di cui una trentina ad attività commerciali risultate tutte in regola. Nessuna irregolarità registrata nelle verifiche anti assembramento, che si concentrano principalmente su pinete e viali pedonali.

Intanto, a ribadire le norme anticontagio, arriva anche l’ordinanza del presidente della Regione Francesco Acquaroli che blocca gli spostamenti nelle seconde case da fuori regione nel periodo pasquale, per i cittadini non residenti o domiciliati nelle Marche. 

Il divieto è in vigore da oggi, lunedì 29 marzo, e sarà valida fino alle 24 di lunedì 5 aprile. Lo spostamento resta consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazione di necessità o motivi di salute, sempre mediante l’uso dell’autocertificazione. Un provvedimento ritenuto necessario in forza del principio di precauzione e alla luce dell’evolversi della situazione pandemica nelle Marche.

Il controllo del territorio è un’attività costante, attuata regolarmente dalla Polizia locale in collaborazione con le altre forze dell’ordine,  dallo scattare dell’emergenza sanitaria. Il monitoraggio però si intensifica  durante i giorni festivi e prefestivi. Il Piano è coordinato dal comandante Stefano Proietti e dalla vice comandante Paola Merlonghi e prevede verifiche negli esercizi commerciali, pattugliamenti stradali e controlli anti-assembramento sulle spiagge, lungomare, piazze, parchi e pinete.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.