AGGIORNAMENTO ORE 17.45

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che purtroppo nelle ultime 24 ore si sono verificati 13 decessi, un 95enne di Ascoli al Madonna del Soccorso di San Benedetto.

Qui la scheda Arancio 26032021 ore 18

AGGIORNAMENTO ORE 12

Di diverso c’è che i contagi giornalieri accertati sono molto più numerosi, mentre un anno fa erano concentrati nel Pesarese e in parte nell’Anconetano. E che la campagna vaccinale, pur tra grandi rallentamenti, è in corso e nelle categorie di cittadini vaccinati si rilevano i primi benefici.

Altrimenti il marzo 2021 è quasi sovrapponibile a quello del 2020: anche allora, durante la prima ondata, il picco dei ricoverati venne raggiunto a fine mese (con 169 terapie intensive, ad esempio). Stessa situazione che sembra osservarsi adesso, pur – e qui c’è un’altra differenza – nel marzo 2020 si viveva in un lockdown estremo, con elicotteri che volavano per intercettare passeggiatori e spazi pubblici tutti interdetti all’ingresso.

Forse si sta raggiungendo anche stavolta il “picco” dei ricoverati, almeno per questa fase contingente. Il dato assoluto dimostra ancora un notevole dinamismo della circolazione del virus, con 72 cittadini marchigiani costretti al ricovero nelle ultime 24 ore, un dato in aumento rispetto agli ultimi giorni. Grazie soprattutto all’alto numero dei dimessi, il numero totale è però in contrazione di due unità.

Scendono le terapie intensive (da 157 a 152), salgono le semi-intensive (da 207 a 214), scendono i ricoveri ordinari da 597 a 593. Il totale scende da 961 a 959.

Qui scheda completa Gialla 26032021 ore 12

***

AGGIORNAMENTO ORE 10.30

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 5425 tamponi: 2985 nel percorso nuove diagnosi (di cui 764 nello screening con percorso Antigenico) e 2440 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 22,6%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 674 (105 in provincia di Macerata, 243 in provincia di Ancona, 175 in provincia di Pesaro-Urbino, 56 in provincia di Fermo, 70 in provincia di Ascoli Piceno e 25 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (80 casi rilevati), contatti in setting domestico (173 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (201 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (23 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/socialità (1 caso rilevato), contatti in setting assistenziale (2 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (4 casi rilevati), screening percorso sanitario (2 casi rilevati). Per altri 188 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 764 test e sono stati riscontrati 76 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 10%.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.