Qui il Pdf della lettera inviata ai sindaci di San Benedetto, Grottammare, Cupra e Massignano: spiagge disabili

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Barriere architettoniche anche in spiaggia. L’associazione “Città Grande del Piceno” raccoglie un suggerimento lanciato dall’associato Nazzareno Torquati e da Paolo Canducci di RinasciMarche per chiedere che le spiagge del Piceno siano a norma anche per coloro che hanno difficoltà di spostamento.

Dunque ponendo delle passerelle speciali verso gli ombrelloni, come da foto.

“A distanza di 32 anni dalla legge sull’abbattimento delle barriere architettoniche si deve purtroppo constatare che le spiagge del litorale marchigiano hanno in gran parte l’accessibilità agli stabilimenti balneari ma non l’accesso al mare e ai servizi di spiaggia – si legge in una nota – Questa grave discriminazione non è più tollerabile e perseguibile ai sensi delle leggi vigenti in materia”.

“Si è così creato un momento di aggregazione di diversi soggetti politici, economici, associativi della disabilità, affinché si realizzino i servizi, pedane di parcheggio e mobilità in carrozzina, accesso al mare sulle spiagge della Riviera delle Palme” continua.

“L’associazione “Città Grande del Piceno” ha con entusiasmo coordinato l’iniziativa e ha predisposto una lettera con immagini che illustrano gli stalli da installare da parte dei concessionari e che trovate in allegato a questo comunicato. Il 23 marzo l’associazione ha provveduto a spedirla ai Sindaci dei quattro comuni rivieraschi, tra cui il Sindaco di Massignano che oltre a essere tra i soci fondatori dell’associazione ha già sottoscritto la richiesta”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.