FERMO – “Nel fine settimana appena trascorso sono stati attuati ulteriori controlli interforze sulla base delle determinazioni assunte dal Prefetto della provincia di Fermo nel corso della riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e disposti, sotto il profilo tecnico-operativo, dal Questore”.

Si apre così la nota della Questura fermana, diffusa il 22 marzo:Le forti limitazioni agli spostamenti per la zona rossa ed il clima freddo e ventoso hanno determinato scarse presenze nelle zone del litorale fermano ma sono state complessivamente 470 le persone identificate, 320 le vetture controllate e 24 le sanzioni al Codice della strada contestate dalla sola Polizia di Stato nei giorni di sabato e domenica”.

“Tornando ai controlli interforze che si sono dispiegati in tutti i comuni costieri, ai quali hanno partecipato, oltre agli operatori della Questura, militari dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e personale delle Polizie Locali dei comuni di Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, sono stati identificati, nel corso dei posti di controllo e delle verifiche di strade e piazze interne dei comuni, circa 200 persone, controllati 120 veicoli ed acquisite più di 100 autodichiarazioni sulle quali sono ancora in corso gli accertamenti di legittimità” si legge nel comunicato stampa.

Dalla Questura di Fermo proseguono: “Particolare attenzione è stata rivolta all’attività degli esercizi pubblici, verificando per 60 attività il rispetto degli orari di chiusura anche con riferimento all’attività di asporto, soprattutto per contrastare, oltre a comportamenti illegittimi, ogni assembramento spontaneo. Sotto questo aspetto è stata riscontrato il generale rispetto delle normative a tutela della salute anche se un supermercato, a Porto Sant’Elpidio, è stato sanzionato amministrativamente dalla Polizia Locale di quel comune per la vendita di prodotti indistinti all’interno dell’esercizio”.

“Sono state, anche nel corso di questi controlli, elevate alcune sanzioni per violazioni al codice della strada e la Guardia di Finanza, grazie al sempre prezioso contributo dell’unità cinofila, ha rintracciato 4 persone in possesso di piccole quantità di sostanza stupefacente – si legge nella nota stampa –  I detentori sono stati segnalati alla locale Prefettura, che provvederà anche in merito alla sospensione della patente di guida, e le dosi di droga per uso personale sono state sequestrate”.

Dalla Questura aggiungono: “Le sanzioni per la violazione delle norme anti-Covid sono state complessivamente 10, determinate dal mancato rispetto, senza giustificato motivo, del coprifuoco (3) dalla violazione del divieto di assembramento e del non utilizzo della mascherina di protezione in luogo pubblico (4) ma anche per lo spostamento dalla propria abitazione senza una valida motivazione”.

“Rispetto con senso di responsabilità delle regole, dal divieto di spostamento ingiustificato e di assembramento all’uso dei dispositivi di protezione individuale, ed i controlli senza tregua da parte delle Forze di polizia e delle Polizie Locali sono gli elementi che, unitamente alle vaccinazioni in corso, potranno consentire anche alla nostra provincia di venir fuori dalla grave situazione sanitaria che stiamo vivendo ormai da più di un anno” concludono i funzionari.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.