SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Non finisce mai di stupire la fantasia degli imbroglioni per truffare le persone, infatti a seguito di un’indagine condotta dagli agenti del Commissariato di San Benedetto del Tronto, scaturita da una denuncia presentata da una ragazza del posto, è stato deferito in stato di libertà per il reato di truffa, un pluripregiudicato residente in Basilicata il quale usava contattare le proprie vittime cercandole fra coloro che utilizzano il Web alla ricerca di piccoli prestiti”.

Così si apre la nota della Questura di Ascoli diffusa il 20 marzo: “Fingendosi dipendente di una finanziaria l’abile truffatore faceva credere di concedere finanziamenti a fronte della emissione di cambiali a garanzia, promettendo di portarle direttamente sul posto alla debitrice. Per fare ciò però il malvivente chiedeva denaro per i bolli da applicare sulle cambiali e per i biglietti del treno che utilizzava come mezzo di trasporto”.

“Una volta accreditate le cifre sulla propria carta Postepay, interrompeva ogni ulteriore contatto – si legge nel comunicato stampa – Il malfattore non sembra essere nuovo a simili condotte criminose, ben recitate, in quanto destinatario di altri procedimenti aperti in altre Procure italiane sempre per truffe con lo stesso modus operandi”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.