SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “I Ragazzi del Las Vegas” si sono impegnati, ci hanno creduto e ora assaporano la bontà dei frutti dei loro sforzi. Sono stati denominati così i fautori della proposta volta a riqualificare i campi “Las Vegas” situati all’incrocio tra via Tedeschi e via Sgambati a San Benedetto. Dopo un anno e mezzo di attesa i lavori sono ufficialmente partiti e i ragazzi guardano già avanti, verso nuovi progetti e iniziative. A raccontare l’iter che ha portato fino alla riqualificazione è Dario Vagnarelli, proprietario dello stabilimento 45.com, che sorge proprio di fronte ai campi, e vice presidente della A.S.D. Las Vegas Playground.

“Inizio dicendo che io e tanti altri con i campi da basket ‘Las Vegas’ ci siamo cresciuti – dice Dario – Trent’anni fa erano da un’altra parte, al posto dell’attuale presidio della Guardia Medica, che si trova poco prima del Campo Europa. La cosa importante, però, è che per tutto questo tempo sono rimasti uguali, privi di qualsivoglia intervento di manutenzione. E nell’ultimo periodo la situazione cominciava a diventare abbastanza pericolosa, perché, per esempio, c’erano due alberi le cui radici avevano sollevato il campo, creando dislivelli significativi nel cemento. Conosco diverse persone che si sono fatte male alle caviglie a causa di queste disattenzioni. E non è finita. Spesso trovavamo i canestri rotti e altri danni causati durante la notte. Per tutti questi motivi, lavorando di fronte ai campi e vedendo tutti i giorni lo stato di abbandono in cui tergiversavano, ho deciso di mobilitarmi”.

E così, tra il 2017-2018, Vagnarelli e gli altri ragazzi iniziano a darsi da fare per cercare di migliorare la situazione: “Eravamo un bel gruppo, una comunità che rispecchia lo spirito dei campi ‘Las Vegas’, uno dei pochi posti a San Benedetto in cui non conta da dove vieni, sei sempre ben accetto. I ragazzi che insieme a me e Riccardo Perozzi hanno formulato la proposta sono gli stessi che quando pioveva portavano da casa le buste e le attrezzature per pulire e mettevano i soldi per riparare ciò che era danneggiato. Insieme abbiamo creato la A.S.D. Las Vegas Playground, di cui Riccardo Perozzi è il presidente, e abbiamo lanciato una raccolta fondi, che per fortuna ha avuto molto successo. Abbiamo raccolto all’incirca 7mila euro. Il Comune, nella persona di Pierluigi Tassotti, che nell’estate 2019 era Assessore allo Sport, ci ha stretto la mano e ci ha detto che si sarebbe occupato di riqualificare i campi”.

I tempi si sono allungati più del previsto, anche a causa del Covid-19, nel frattempo all’Assessorato allo Sport è arrivato Pierfrancesco Troli: “Grazie alla collaborazione dell’Ufficio Sport, che non ci ha mai abbandonato, e dell’Ufficio Lavori Pubblici, siamo riusciti a far entrare nel Progetto Asfalti anche il nostro angolo di basket – prosegue Dario Vagnarelli – Il Comune ha trovato i fondi per i campi e si è offerto di finanziare i lavori in toto, invitandoci a destinare i soldi raccolti con il crowfunding ad altre attività. Stiamo pensando di organizzare campi estivi per ragazzi. Siamo in contatto con giocatori importanti, per esempio Giacomo Galanda, ex capitano della Nazionale e medaglia argento alle Olimpiadi di Atene 2004, che potrebbe aiutarci a dare vita a qualche bella iniziativa di basket destinata a grandi e piccoli. Conosciamo anche Danilo Gallinari, giocatore NBA, che nel 2019 ha mandato un messaggio di solidarietà per far riqualificare i campi ‘Las Vegas’, rendendoci molto felici. Vedremo, intanto l’importante è che i lavori siano partiti. Il via c’è stato un paio di mesi fa, sono finiti i lavori di appaltamento e dopo il passaggio della Tirreno Adriatico dovrebbero proseguire, quindi per l’estate dovrebbe essere tutto finito e operativo. Speriamo sia così”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.