GROTTAMMARE – In occasione dell’iniziativa “Sguardi di donne 2021“, in programma nel pomeriggio del 9 marzo alle 18.30, la Consulta per le pari opportunità del Comune di Grottammare comunica la motivazione del premio “Silvana Scaramucci” assegnato a Matilde Menicozzi.

L’evento si terrà in diretta streaming su Facebook, con collegamenti dalle pagine “Città di Grottammare” o “Radio Incredibile”.

Le motivazioni diffuse dal Comune di Grottammare

Perché Matilde  è una  donna di cultura  la cui personalità  include sentimenti volti  alla ricerca di amore e di socialità. Il nostro riconoscimento va in primis  alla sua forza e determinazione  come donna impegnata per  tantissimi  anni nella politica.

E’ stata al servizio della comunità come consigliere comunale. Nel 1984  prima  donna assessore al turismo, e dal 1994 al 2003  assessore alla culturaIdeatrice di  tantissimi eventi culturali, turistici, sportivi e ludici, solo per citarne alcuni: CabaretAmoremio, l’Operetta, Il museo dell’Illustrazione comica e tante altre ancora.

Il suo impegno civile,  il suo stare tra la gente, la vicinanza e  il  sostegno alle donne, ha sicuramente arricchito la nostra Comunità.

Tutto questo però  è andato di pari passo  con una grande dose di fantasia  e creatività che l’accompagna  dalla sua giovinezza.

Che dire dei colori e delle sfumature dei suoi  acquerelli?

 E dei suoi calendari oramai leggendari nelle case dei grottammaresi?

Ma le capacità di Matilde non finiscono qui, ha un senso poetico dell’esistenza che la spinge fin da piccola a scrivere poesie. 

I suoi versi sono momenti di vita e stati interiori ricchi di  emozioni.

Il piacere di scrivere  ha trascinato Matilde  anche nella ricerca storica di memorie realizzando diverse pubblicazioni, per ultimo è riuscita a ridare dignità  ad una  donna straordinaria, Erminia Zwiebler, vissuta nella nostra comunità.  

Matilde  ama Grottammare e ha sempre cercato di tenere viva la memoria storica anche tramite la sua passione per le cartoline,  tutti conosciamo la sua pagina sui social “Senza memoria storica non c’è identità”.

Insomma Matilde ama la vita e riesce a farla amare a tutti quelli che la conoscono. Per tutto questo e tanto altro ancora abbiamo il piacere di riconoscere a Matilde tanti meriti che la rendono una grande donna.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.