SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vietato fidarsi della classifica, per Maxi Lopez e compagni, nel lunch match contro l’Arezzo. Vero che gli amaranto sono fanalini di coda del campionato, ma nell’ultimo mese, eccezion fatta per la sconfitta con la capolista Padova, hanno sempre ottenuto risultati utili: la vittoria per 2-0 contro il Matelica e due preziosi pareggi contro Triestina e Mantova: una media punti non certo da ultimo posto.

Mister Stellone è ancora in dubbio per la scelta del modulo e valuta anche l’opzione di schierare i suoi a specchio: 4-3-3 (utilizzato nell’ultima gara) o 3-5-2 (visto a Trieste) le possibili alternative, il tutto in base alla disposizione in campo dei ragazzi di mister Montero e alla condizione atletica dei calciatori, prossimi al terzo impegno in sette giorni, che saranno valutate nella rifinitura della vigilia. Saranno assenti il terzino sinistro Karkalis, il mediano Benucci e l’esterno Belloni.

Pertanto la linea difensiva potrebbe essere composta da Sbraga, Maggioni e Cherubin, a centrocampo Arini, Di Paolantonio e Altobelli, con Serrotti pronto a subentrare. Davanti, in caso di tridente, probabili dal primo minuto Piu, Iacoponi e Perez. In caso di tandem offensivo, potrebbe giocare Cutolo in coppia con uno tra Iacoponi o Piu. Anche Alessio Cerci è pronto a mettere in campo la sua esperienza a partita in corso. Occhio all’ex di turno poiché in porta potrebbe giocare Andrea Sala, con un passato in rossoblu nella stagione 2018/19.

I PRECEDENTI Sono ben 20 i precedenti degli aretini in Riviera, per una sfida che getta le basi già negli anni ‘40 (il primo incontro risale al 31 marzo 1940 e al “Ballarin” finì 4-0 per i rossoblu). Le due squadre si sono affrontate anche in Serie cadetta, per un bilancio complessivo di 12 vittorie per la Samb, 7 pareggi ed una sola vittoria amaranto, nella stagione 1985-86. All’andata finì con un rocambolesco 3-2 per i rossoblu, con Angelo D’Angelo che la risolse con una zampata vincente nel finale.

L’ARBITRO La gara sarà diretta da Alberto Ruben Arena della sezione di Torre del Greco (Napoli) coadiuvato dagli assistenti Alex Cavallina di Parma e Pietro Pascali di Bologna. Il quarto uomo è Mario Davide Arace di Lugo di Romagna (Ravenna).


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.