GROTTAMMARE – L’Associazione I Care presenta l’evento che si terrà in via telematica il 5 marzo alle 18.30, con Michela Mercuri, la quale illustrerà la situazione del Mediterraneo a distanza di 10 anni dalle primavere arabe.

Le primavere arabe sono state un fenomeno politico che si è avviato nel 2010, a seguito del disperato gesto che compì il venditore ambulante tunisino Sidi Bouzid (divenuto il Simbolo della rivolta) dandosi fuoco in segno di protesta. Un gesto estremo per opporsi alla fame, alla violazione dei diritti individuali, alla corruzione che hanno visto coinvolti i paesi del Nord Africa.

Durante la diretta verrà approdondita l’attuale situazione della Libia, del Nord Africa, e di conseguenza anche degli sbarchi in Europa, con i disagi che essi comportano. Un argomento che vale la pena approfondire e trattare più nello specifico data l’evidenza delle problematiche sociali che ne derivano.

La parola spetterà a Michela Mercuri, docente di geopolitica del Medio Oriente, analista, scrittrice, editorialista per alcuni quotidiani e periodici, in più commentatrice per radio-tv nazionali su temi che concernono la politica e l’economia dei paesi del Mediterraneo. Inoltre nel 2019 ha pubblicato “Incognita Libia. Cronache di un Paese sospeso” e “Migrazioni nel Mediterraneo“, per ulteriori approfondimenti, è disponibile il link che rimanda al sito: https://michelamercuri.it/michela-mercuri/

L’evento è organizzato dall’Associazione “I Care”, Organizzazione di Volontariato di Grottammare, attiva da 20 in tutto il territorio del piceno. L’obiettivo principale è quello di sensibilizzare i cittadini che prenderanno parte alla diretta sulle tematiche sociali attuali, facendo emergere situazioni e scenari di dolore che prendono piede in diverse aree del mondo, affinché si possa essere coscienti di questi accadimenti e più consapevoli dei processi che governano il nostro pianeta.

Per maggiori informazioni, https://www.assoicare.org/ o rivolgersi al numero 339 628 0194

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.