MONTEPRANDONE – Di seguito una nota diffusa dal Comune di Monteprandone e dal sindaco Sergio Loggi il 2 marzo.

Cari concittadini, a due giorni dall’ultima comunicazione, torno ad aggiornavi sulla situazione contagi a Monteprandone.

Purtroppo la diffusione del virus sta aumentando in maniera sensibile, soprattutto nelle fasce d’età più giovani.

Nell’ultimo mese, infatti, abbiamo registrato 28 casi positivi tra bambini e ragazzi di età compresa tra 0 e 18 anni e 25 casi positivi tra giovani di età compresa tra 19 e 36 anni.

Come sapete da ieri è in vigore l’ordinanza di sospensione delle lezioni alla scuola dell’infanzia e primaria di via Borgo da Monte, dove i 3 casi rilevati la scorsa settimana, oggi sono saliti a 7 casi certificati dall’Asur Marche.

Questi dati ci devono far riflettere. Occorre prudenza ed evitare quanto più possibile che il contagio si diffonda sia nei luoghi pubblici di ritrovo come parchi e piazze, sia nelle case private.

Da un anno combattiamo insieme questa pandemia. Rispetto alla scorsa primavera, però la situazione è molto differente: l’anno scorso il virus era più lontano, oggi invece è molto più vicino.

So che le belle giornate ci portano a voler uscire un po’ di più, facciamolo con la consapevolezza che siamo in zona arancione, i casi sono in salita e l’obiettivo comune di tutti noi è tutelare la salute nostra, dei nostri cari e di tutta la comunità.

Conoscete gli strumenti che abbiamo a nostra disposizione per proteggerci, la mascherina e il distanziamento sociale oltre ad igienizzare spesso le mani.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.