SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Eventi sportivi su suolo pubblico vietati in Riviera dopo l’ordinanza firmata dal sindaco Pasqualino Piunti nel fine settimana scorso a causa del peggioramento dei dati relativi al contagio da Coronavirus a San Benedetto.

Annullate le Maratonine dei Magi e sulla Sabbia, in programma rispettivamente il 28 febbraio e il 14 marzo, il prossimo evento sportivo su suolo pubblico sarà la Tirreno-Adriatico con la tappa finale del 16 marzo. Può considerarsi a rischio?

Il nostro articolo precedente

Torna la Tirreno-Adriatico. Tappa a Lido di Fermo e crono a San Benedetto: si parte dallo stadio

Leggiamo il testo diffuso dal Comune di San Benedetto diffuso il 27 febbraio:

“DATO ATTO che nell’ipotesi di emergenze sanitarie e di igiene pubblica, ai sensi dell’art. 32 della L. 833/1978 e del art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998 le ordinanze contingibili ed urgenti sono adottate, nell’ambito del territorio cittadino, dal Sindaco, quale rappresentante della comunità locale;

“RITENUTO necessario, in virtù del principio di cautela ed a salvaguardia della salute pubblica, porre in essere azioni finalizzate a contenere fenomeni di assembramento attraverso l’adozione di un provvedimento contingibile ed urgente che determini la sospensione delle predette attività sportive

“ORDINA In conformità al principio di cautela e quale misura ulteriore rispetto alle disposizioni emanate dagli organi competenti, al fine di contenere ed evitare il diffondersi dell’epidemia causata dal COVID-19 sul territorio comunale e, quindi, di contenere l’emergenza sanitaria e tutelare la salute pubblica, il divieto di svolgimento di manifestazioni sportive su area pubblica;

La presente Ordinanza ha efficacia immediata e per tutto il periodo di efficacia dell’ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 6 del 26 febbraio 2021 comprese eventuali proroghe”.

L’ordinanza vieta, quindi, in tutta la città lo svolgimento di manifestazioni sportive su suolo pubblico. Non vengono fatte distinzioni tra sport amatoriale e professionistico. Per visualizzare il documento completo, clicca qui.

Venerdì 26 febbraio era scoppiato il caos “Maratonina dei Magi”: in mattinata dal municipio di viale De Gasperi era giunta la notizia della chiusura del lungomare a causa della competizione sportiva organizzata dall’associazione Porto 85 ma nello stesso pomeriggio è arrivata la comunicazione dell’annullamento causando le ire del presidente Roberto Silvestri. Ieri, primo marzo, è arrivata la notizia dell’annullamento della Maratonina sulla Sabbia.

Di seguito i nostri articoli precedenti

Salta la Maratonina dei Magi a San Benedetto, Comune annulla l’evento. Revocati i permessi

L’ira di Roberto Silvestri: “Maratonina dei Magi cancellata, nessuna comunicazione. Farò denuncia”

Niente Maratona sulla Sabbia a San Benedetto, appuntamento rinviato al 2022

Ora però nascono i quesiti: e la tappa finale della Tirreno-Adriatico prevista a San Benedetto il 16 marzo? Verrà eseguita un’altra ordinanza che annullerà la precedente oppure verrà dato un permesso speciale alla Corsa dei due Mari? Tale competizione sportiva sarà vietata data l’emanazione della citata ordinanza? Le domande sono lecite e attendiamo risposte.

Probabilmente una soluzione si troverà ma sicuramente la questione (e comunicazione) relativa allo svolgimento di competizioni sportive su suolo pubblico a San Benedetto in questa fase delicata dell’emergenza Coronavirus poteva (e doveva) essere affrontata con più chiarezza anche se c’è da ammettere che l’incognita dei contagi da Coronavirus, ora in aumento rispetto alle ultime settimane, non facilita il compito e la programmazione di eventi.

Al momento la kermesse ciclistica nazionale, che partirà il 10 marzo, non è comunque in discussione ma nell’ultimo anno abbiamo imparato a non dare le cose per scontato.

Ricordiamo che lo scorso anno la competizione fu rinviata a causa dell’inizio della pandemia e la Corsa dei due mari si disputò a settembre.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.