SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E che sfida. Paolo Montero parla alla stampa alla vigilia di una partita difficile quanto importante per i rossoblu, chiamati a riscattare la pesante sconfitta patita per 4-1 a Modena ospitando domani , sabato (calcio di inizio ore 15) il  Sudtirol, che attualmente occupa la 4° posizione in classifica a 10 punti dalla Samb, anche se gli altoatesini hanno raccolto appena 2 punti nelle ultime 3 partite.

Come si esce dal brutto momento che sta vivendo la Samb? “Ne usciamo soprattutto con cattiveria, nel senso buono, con il lavoro di gruppo. Dobbiamo essere consapevoli che bisogna dare più del 100%. Dobbiamo trovare le energie positive: una cosa che ho imparato è che tutte le persone che sono arrivate in alto sono passate per questo momento, e solo i forti arrivano in alto”.

Il mister torna sulla gara di Modena: “Un secondo tempo così non può accadere più, l’ho detto ai giocatori” E ancora: “Il mio posto a rischio? Sono tranquillissimo, sono consapevole che il ruolo dell’allenatore è sempre a rischio, in questo momento cerco di trasmettere solo positività”.

La Samb affronterà il Sudtirol ancora con delle defezioni importanti: “Mancheranno Botta, Bacio Terracino e Padovan che è affaticato muscolarmente dopo la partita di Modena” chiosa l’uruguaiano che rivela che in porta tornerà Nobile e Maxi Lopez andrà in panchina assieme al nuovo acquisto, Mario Babic“.

Infine un discorso generale su squadra e obiettivi, anche in vista del tour de force che aspetta i rossoblu: “La squadra deve essere pronta, ho parlato con i ragazzi sia in in gruppo che individualmente, sono convinto che possiamo fare un campionato che ci porti ai playoff in una posizione vantaggiosa in modo da avere due risultati a disposizione con gli aversari”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.