VIAGGIO VERSO L’IGNOTO

omaggio al grande poeta appena scomparso

Voyage to the Unknown” – Viaggio verso l’ignoto: è il titolo di alcuni quadri dipinti negli ultimi anni di vita da Lawrence Ferlinghetti. Ci sono barche, c’è la navigazione come continua ricerca, c’è la nostalgia di radici che si perdono di più ogni volta che le cerchi. C’è il desiderio e il coraggio di spingersi dentro il mare aperto di ciò che non si conosce. Tutto questo è stato il beat Ferlinghetti: che per esprimersi usava parole e colori.

“Fui concepito nell’estate del millenovecentodiciotto

mentre era in corso una qualche guerra

ma non impedì a due persone

di fare l’amore a Ossining quell’anno.

[…]

La mia vita era fatta

di matasse di luce

[…]

dovevo solo chiudere gli occhi

e un altro mondo appariva

troppo vicino e troppo amato

per essere qualcosa di diverso da me

[…]

in mezzo alla testa

dove succede ogni cosa

tranne ciò che succede

nel cuore

ove io leggo

la poesia che mai finisce”

 

L’artista quotidiano e colto, concreto e visionario, ci ha lasciati. Innamorato dell’Italia, dove era nato e cresciuto suo padre Carlo. Innamorato della vita, sui cui muri aveva sempre voluto dipingere la luce. Ogni frammento del suo pensiero scaturiva dall’esperienza personale, in base a uno scandaglio senza paura del reale. Lui che aveva mostrato come, con una libreria, si può quasi cambiare il mondo. Con la sua indiscutibile simpatia umana, che lo rendeva uno di noi, un gigante buono che sapeva mangiare bene, ridere spesso e amare molto!

Venerdì 12 Marzo, alle ore 18, la pagina facebook “Esodi residenze digitali” e il Comune di Grottammare dedicheranno un omaggio al poeta, con la presenza della traduttrice e biografa Giada Diano.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.