ALBA ADRIATICA – “Un giovane di Giulianova, aveva deciso, in compagnia di un amico, di trasgredire le disposizioni imposte dal Dpcm che prevedono il coprifuoco dalle 22 alle successive 5 seguenti, e da Giulianova aveva fatto un giro ad Alba Adriatica. Giunto sul lungomare Marconi, zona nord, aveva perso il controllo del proprio veicolo ed era andato a sbattere contro un pick-up della Croce Rossa Italiana, regolarmente parcheggiato sulla pubblica via. Poi, come se nulla fosse, malgrado la sua autovettura avesse riportato ingenti danni nella parte frontale, con esplosione dei air-bag, si era allontanato dal luogo del sinistro e si era parcheggiato a debita distanza in attesa che andasse qualche conoscente a recuperarlo”.

Così in un comunicato stampa diffuso dalla Compagnia dei Carabinieri di Alba Adriatica il 24 febbraio: “Sul posto è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri di Colonnella che dopo aver ascoltato la versione dei fatti che non convinceva si è fatta un giro ritrovando nei pressi della Bambinopoli alcuni pezzi di carrozzeria e segni di vernice sul pick-up riconducibili all’autovettura del ragazzo”.

“A quel punto è stato sanzionato con 344 euro di multa per fuga dopo incidente stradale con solo danni a cose e perdita di controllo del veicolo. Lui ed il suo amico sono stati sanzionati per violazione alle norme anti-Covid per 400 euro cadauno” concludono dall’Arma abruzzese.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.