TERAMO – “Oggi pomeriggio poco prima delle 14, una squadra dei vigili del fuoco del Comando di Teramo è intervenuta, con quattro automezzi operativi, presso la ditta Decem, in località Stampalone di Cellino Attanasio, nel Teramano, a seguito di un’esplosione non particolarmente violenta”.

Così si apre la nota stampa del Comando Provinciale di Teramo dei pompieri diffusa il 23 febbraio: “I vigili del fuoco, appena giunti sul posto, hanno verificato che all’interno di un capannone industriale di circa mille metri quadrati di superficie si era verificata una deflagrazione prodotta da un impianto costituito da un forno di fusione per la produzione di lana di roccia isolante. La deflagrazione ha provocato il ferimento di due operai che sono stati trasportati presso l’ospedale di Atri per le cure del caso. Uno dei due è stato investito da una fiammata ed ha riportato leggere ustioni”.

“Al momento dell’arrivo dei vigili del fuoco si era sviluppato un incendio che aveva raggiunto la copertura del capannone e gli addetti antincendio dell’azienda stavano affrontando le fiamme con gli idranti a disposizione – si legge nella nota – I vigili del fuoco hanno provveduto a spegnere l’incendio e a mettere in sicurezza il forno di fusione rimuovendo il materiale al suo interno e controllando costantemente la temperatura dell’impianto con la termocamera in dotazione”.

Dal Comando concludono: “Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118, una pattuglia del Commissariato di Atri, i Carabinieri di Cellino Attanasio e Castelnuovo Vomano e tecnici della Direzione Provinciale del Lavoro”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.