di Cristina Sassanelli

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Saperne di più per vivere meglio. Legambiente, in collaborazione con il Coordinamento “Fermiamo il consumo, rigeneriamo la città” darà a breve il via ad una serie di incontri online incentrati sulla situazione attuale dell’ambiente sambenedettese., in diretta dalla pagina Facebook.

Gli incontri, in diretta dalla pagina Facebook e Youtube di Legambiente Marche e del Coordinamento, sotto la coordinazione di Amilcare Caselli, saranno incentrati sulla condizione del suolo ma opteranno anche per fornire soluzioni realistiche al raggiungimento di un nuovo assetto sociale e lavorativo, che tenga anche conto delle nuove direttive europee avanzate per contrastare la pandemia. 

Il 25 febbraio, alle 21, si terrà il primo incontro, incentrato sulla precarietà del suolo cittadino e sulle condizioni del sottosuolo sambenedettese, fortemente a rischio. L’incontro sarà gestito da Riccardo Picciafuoco, del Forum Nazionale “Salviamo il paesaggio”, e Massimo Bartolozzi di “Associazione Ambiente e Salute Piceno”.

Il 4 marzo, alle 18, Graziano Gorla, segretario nazionale di Fillea Cgil, assieme a Edoardo Zanchini, vicepresidente nazionale Legambiente, illustrerà lo stato dell’arte della riqualificazione energetica, introducendo anche l’ecobonus 110% e diversificate strategie di ripresa per imprese e lavoratori, che tengano però anche conto della salute ambientale della città.

L’11 marzo, alle 21, con la collaborazione di Sisto Bruni, presidente del Circolo Legambiente “Lu Cucale”, Gabriele Nanni esporrà in collegamento da Londra, il suo dossier “CittàClima”. L’incontro verterà sulla capacità delle città di assorbire e contrastare il cambiamento climatico.

Il 18 marzo, alle ore 18:30, Giovanni Cimini, responsabile di “Energia e Nuove Tecnologie Centro Adriatico” di Confindustria, valuterà quali potrebbero essere le opportunità tecnologiche atte a migliorare ed innovare le condizioni della città, prendendo in considerazione anche l’ecobonus e nuove tecniche di costruzione.

L’ultimo incontro, che si terrà il 25 marzo alle 21, vedrà protagonisti i Presidenti dei Comitati di quartiere di San Benedetto, e nuovamente Massimo Bartolozzi. In quest’ultima sezione, con l’intervento in prima linea dei rappresentanti dei cittadini, verranno esposte e chiarite la situazione delle “zone calde” della città e le loro criticità, introducendo possibilità di intervento diretto e di riqualificazione. 

Queste conferenze si propongono anche di fornire in itinere chiarimenti agli ascoltatori, che saranno liberi di esporre domande e ricevere delucidazioni su perplessità in merito agli argomenti trattati. Difatti, il fine di questi interventi è, oltre quello di fornire spunti per collaborazioni future tra Associazioni, Comitati ed Enti nazionali, anche quello di tenere conto delle varie voci cittadine, così da fornire servizi ottimamente ponderati. 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.