PORTO SANT’ELPIDIO – “La manovra di sorpasso era stata probabilmente calcolata male e quindi, nel tentativo di rientrare nella sua carreggiata, a Porto Sant’Elpidio, un ragazzo era rimasto coinvolto in un piccolo sinistro stradale che aveva interessato un’altra utilitaria, alla cui guida si trovava una giovane donna”.

Si apre così la nota stampa, diffusa il 22 febbraio, dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Fermo: “Subito dopo l’impatto, pero’, piuttosto che soccorrere la ragazza rimasta leggermente tramortita ed infortunata al volante della sua vettura, il 25enne aveva pensato bene di spostare il suo mezzo e di darsi alla fuga, omettendo il doveroso soccorso alla controparte”.

“Gli accertamenti avviati dai Carabinieri locali, pero’, coordinati dal Luogotenente Badini, intervenuti per soccorrere l’infortunata e per eseguire i rilievi tecnico-descrittivi, hanno consentito di individuarlo ed identificarlo quasi subito, dopo aver ricostruito l’esatta dinamica del sinistro stradale – si legge nella nota stampa – per il 25enne residente a Sant’Elpidio a Mare, e’ scattata subito la denuncia in stato di liberta’, alla Procura di Fermo, per fuga in caso di incidente stradale ed omissione di soccorso”.

Dall’Arma concludono: “Per la ragazza coinvolta nel sinistro, per fortuna, solo tanto spavento e qualche giorno di riposo per una lieve distrazione del rachide cervicale”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.