SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il dialetto, una ricchezza. Benedetta Trevisani, in rappresentanza del Circolo dei Sambenedettesi, e di Giancarlo Brandimarti, come esponente dell’Associazione Teatrale “Ribalta Picena”, sono stati nominati membri del Comitato Tecnico dei Dialetti Marchigiani.

“Si tratta di un importante riconoscimento per la nostra città dato che è l’unica ad avere due rappresentanti in virtù del forte interessamento del consigliere regionale Andrea Assenti, ed è anche un’attestazione di stima e di apprezzamento per il ruolo che i due sodalizi svolgono da tempo, al servizio della cultura e delle tradizioni locali, con una specifica attenzione al vernacolo sambenedettese, un dialetto di nicchia tipico di un territorio estremamente ristretto e per questo ancora più interessante e meritevole di essere opportunamente tutelato e trasmesso soprattutto alle giovani generazioni”, afferma il Circolo dei Sambenedettesi.

Il Comitato svolgerà opera di sostegno e promozione nei confronti delle lingue locali, compito meritorio per la varietà e le specificità che le Marche offrono sotto questo aspetto.

“A tal proposito, una delle iniziative di punta, che il Comitato si propone di attuare, è l’istituzione di una biblioteca regionale dei dialetti presso la quale raccogliere la cospicua produzione artistico-letteraria frutto dell’originalità e della creatività di autori popolari che nel tempo, attraverso le loro opere, hanno espresso i valori umani e culturali della nostra gente”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.