SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 365 giorni fa il Coronavirus cominciò, purtroppo ad entrare nelle nostre vite.

Nel Nord Italia, esattamente un anno fa, si registrarono i primi casi, specialmente in Lombardia.

Cominciarono ad essere rinviati eventi culturali come il Carnevale, nel Piceno dopo varie riunioni si decise di proseguire, ma anche competizioni sportive.

Un anno fa, 21 febbraio 2020, la decisione di non giocare Piacenza-Samb, i rossoblu non partirono e rimasero in Riviera. Era il preludio alla sospensione in seguito di tutti i campionati di calcio ma non solo.

Il giorno dopo, 22 febbraio 2020, la decisione di non giocare al Del Duca di Ascoli Piceno la partita tra Cremonese e Picchio.

I calciatori lombardi erano già giunti allo stadio quando poi arrivò la decisione di rinviare la partita. Era, appunto, l’inizio dell’emergenza Covid.

A distanza di un anno le competizioni sportive e calcistiche professionistiche sono tornate a pieno regime ma senza pubblico.

Un’assenza che si fa sentire e che speriamo venga placata con il ritorno delle persone agli stadi e negli impianti il più presto possibile.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.