TERAMO – “Ancora una settimana di intenso lavoro della Polizia Stradale sull’intero territorio nazionale, culminata ieri con una intensa attività operativa di screening dei veicoli circolanti, che  in Abruzzo e Molise si è realizzata con numerosi controlli sulle autostrade e sulle principali arterie stradali ed un notevole impiego di pattuglie della  Polizia Stradale, anche in abiti civili, coadiuvate da un elicottero del Reparto Volo  e dalle Unità Cinofile della Polizia di Stato”.

Così in una nota stampa diffusa il 18 febbraio la Questura di Teramo: “L’attività, che si è protratta per l’intera giornata, ha avuto come obiettivo la verifica della cosiddetta normativa sociale (tempi di guida e riposo) dei mezzi commerciali, il contrasto dell’alterazione dei cronotachigrafi e la verifica incrociata degli elementi identificativi dei veicoli, per il controllo di assicurazione, revisione e contrasto del fenomeno del riciclaggio. Nel corso dei controlli svolti nelle provincie di L’Aquila, Teramo, Campobasso ed Isernia sono stati controllati complessivamente 304 persone e 289 veicoli e contestate 142 violazioni“.

“A Teramo, il dispositivo di controlli, costituito da dieci pattuglie, ha riguardato in particolare l’area prossima al casello autostradale di Mosciano Sant’Angelo-Giulianova e la Statale 150 nei pressi del casello autostradale di Roseto – si legge nella nota stampa – Nel corso dell’attività sono stati controllati complessivamente 64 veicoli e 76 persone. Delle 31 violazioni contestate, ben 11 riguardano il mancato uso della cintura di sicurezza e 3 la violazione della velocità: nel corso dei controlli è stata anche rilevata la mancata assicurazione di una vettura, il cui conducente è stato sanzionato ed il veicolo sequestrato”.

Dalla Questura proseguono: “Inoltre, i controlli hanno permesso di individuare una persona risultata positiva al test preliminare per i cannabinoidi ed in possesso di 1.8 grammi di hashish, la successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire altro stupefacente, motivo per cui lo stesso, a seguito di giudizio direttissimo, è stato sottoposto all’obbligo quotidiano di firma. Una seconda persona è stata denunciata per detenzione di stupefacenti  perché trovato in possesso di cocaina, hashish e marjuana, nonché di un bilancino ed una discreta somma di denaro contante”.

“E’ stata infine ritirata la patente a due persone trovate positive al test preliminare per i cannabinoidi” concludono dalla Questura.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.