SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La sfida del “Martelli”, metterà davanti due formazioni che stanno vivendo un momento molto delicato. Da un lato c’è la Samb, con mister Montero che dovrà fare subito i conti con numerose defezioni; dall’altro c’è il Mantova che, dopo un inizio di stagione sorprendente (ricordiamo la schiacciante vittoria per 5-1 contro il Perugia alla 4a giornata), è ancora a secco di punti in questo mese di febbraio (l’ultima vittoria è quella contro la Fermana per 1-0 del 24 gennaio).

Per i virgiliani, nelle ultime 3 partite sono arrivate altrettante sconfitte, con 12 gol subiti e solo 2 segnati: hanno perso 2-0 contro il Carpi, squadra che, nelle 8 partite successive allo stop forzato per il covid, aveva ottenuto i 3 punti solo contro il Ravenna. Due giornate fa, hanno subito una sconfitta pesante per 0-6 contro il Padova ed infine, nell’ultimo match della scorsa settimana, è arrivato un altro ko contro il Perugia che si è imposto 4-2 in rimonta.

Il calendario ora metterà di fronte al Mantova tre marchigiane di fila, poiché oltre alla Samb, nelle domeniche successive affronterà nell’ordine Matelica (in trasferta) e Fano (in casa). Saranno sfide importanti per una squadra che ha bisogno di ritrovare punti, se vuole tentare di restare aggrappata a quel decimo posto, che significa ultimo slot disponibile per guadagnarsi l’accesso ai play off.

Sia la Samb che il Mantova, arriveranno alla gara di domani privi di uomini importanti. I rossoblu dovranno fare a meno degli squalificati D’Angelo, D’Ambrosio, Cristini e Angiulli, oltre che degli infortunati Shaka Mawuli, Lavilla, Bacio Terracino e Maxi Lopez. Anche mister Troise dovrà ridisegnare il suo undici a causa delle assenze dei titolari Milillo, Zanandrea e Saveljevs. Da valutare la condizione di Panizzi, che nelle ultime sedute di allenamento sta effettuando un lavoro differenziato e potrebbe partire dalla panchina. Ipotizzabile pertanto un 4-3-3, che può trasformarsi in un 4-3-1-2 in base alla posizione di Guccione a partita in corso.

Un dato interessante riguarda la differenza reti dei ragazzi di mister Troise, che in questa prima metà di stagione hanno messo a segno 32 gol (gli stessi della Samb) ma ne hanno subiti ben 35 (peggio fanno solo Vis Pesaro, Ravenna ed Arezzo che lottano per la zona play out). Sono l’unica formazione tra le prime 10 in classifica ad avere la differenza reti in negativo (-3). Segno di una squadra che attacca molto (specialmente con la coppia da 19 gol in due Ganz-Guccione, uno dei tandem offensivi più prolifici del campionato) ma lascia qualche spazio di troppo in fase difensiva.

IL PRECEDENTE l’ultima gara disputata tra queste due squadre risale alla stagione 2016/17 e terminò con un pareggio per 1-1. Ma quella tra Mantova e Samb è una sfida dalla lunga storia, che getta le radici negli anni ‘50. Il primo incontro, risale infatti alla stagione 1952/53 e in quell’occasione ebbero la meglio i biancorossi per 5-1. Troviamo due precedenti anche in Serie B (campionati 1959/60 e 1960/61) ed entrambi vittoriosi per i padroni di casa. Per la prima vittoria rossoblu al “Martelli”, bisogna attendere il marzo del 2002, con la Samb di Colantuono che vinse 2-0.

L’ARBITRO Il match sarà diretto in campo da Adalberto Fiero di Pistoia, coadiuvato dagli assistenti Luca Testi di Livorno e Marco Lencioni di Lucca. Il quarto uomo sarà Francesco Luciani di Roma 1.

METEO occhio anche all’incognita meteorologica, col freddo che potrebbe condizionare la sfida. Per la fascia oraria 17-20 di domenica, non sono previste precipitazioni a Mantova, mentre la temperatura dovrebbe aggirarsi tra i 2°C e i 5°C. Vento di moderata intensità.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.