SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune di San Benedetto del Tronto ha aderito alla Giornata Nazionale contro l’Epilessia dell’8 febbraio prossimo e illuminerà di viola la statua del Pescatore dalle 17 alle 20. 

L’iniziativa è volta a sensibilizzare la popolazione sui pregiudizi e sullo stigma ancora presenti riguardo a questa malattia nonostante i progressi scientifici e sociali. 

L’epilessia è un insieme di condizioni morbose che interessa l’8 per 1000 degli abitanti nelle nazioni sviluppate europee e del Nord America. Le cause possono essere tutte le patologie che coinvolgono il cervello ed i soggetti affetti vengono discriminati, considerati inferiori e da evitare per via delle crisi. Per tali motivi c’è la tendenza a nascondere la malattia con conseguente minore possibilità di cura e di guarigione.

L’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni, che ha proposto l’iniziativa, sottolinea come “il semplice gesto di illuminare il monumento al Pescatore di viola vuole simboleggiare la nostra adesione allo sforzo ed all’impegno profuso dalla Amce (Associazione Marchigiana lotta contro l’Epilessia), inserita nella Fie nazionale (Federazione Italiana Epilessia), nello svolgere il ruolo di assistenza, counselling individuale e promozione di eventi sociali e scientifici al fine di combattere con loro gli ostacoli che impediscono ai soggetti colpiti di essere pienamente inseriti nella società”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.