GROTTAMMARE – C’è tempo fino al 15 febbraio per regolarizzare le domande di ammissione al contributo sull’affitto. 

L’ufficio servizi sociali di Grottammare sollecita quanti non avessero ancora consegnato le attestazioni di pagamento delle locazioni ad affrettarsi, al contrario, le istanze non saranno prese in considerazione. 

L’istruttoria prenderà in esame 137 domande di contributo, la cui ammissione si basa sul rispetto di due parametri, che sono il limite Isee (fascia A 5.977,79 euro e fascia B 11.955,58 euro) e il canone mensile di locazione non superiore a 630 euro.  L’intervento è finanziato interamente da fondi della regione Marche (Fondo Affitto L.431/98,) che per questa edizione del bando ha stanziato per il comune di Grottammare 91.437,32 euro

Per quanto riguarda l’annualità 2019, le domande pervenute furono 84, di cui 4 non ammesse per mancanza dei requisiti e 1 non liquidata per mancanza delle  attestazioni necessarie a validare l’istanza; le risorse messe a disposizione dalla regione Marche (62.079,14 euro) furono integrate da fondi comunali per 1.600 euro. Furono erogati 63.679,14 euro, pari al  28,68% del fabbisogno. 

Nei bandi precedenti: 

-110 domande nell’annualità 2016/2017, di cui 11 escluse (10 per mancanza requisiti ed 1 per mancanza documentazione) e 99 liquidate, per un totale di € 23.390,35, pari al 18,5971% del fabbisogno (fondi regionali € 17.790,35 + compartecipazione comunale € 5.600); 

-74 le domande pervenute per l’annualità 2015, di cui 4 escluse e 70 liquidate per un totale di € 34.828,06, pari al 17,94% del fabbisogno (fondi regionali € 33.228,06 + compartecipazione comunale € 1.600).

Nessun bando per l’annualità 2017/2018.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.