SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con l’ingresso della regione Marche nella “zona gialla”, riaprono, seppure solo nei giorni feriali, anche i musei.

Da mercoledì 3 febbraio, dunque, riapre i battenti il “Museo del Mare” di San Benedetto del Tronto nelle sue 6 articolazioni diffuse sul territorio cittadino: Antiquarium Truentinum, Museo delle Anfore, Museo Ittico e Museo della Civiltà Marinara nel complesso del Mercato ittico di viale Colombo, Pinacoteca del Mare e Area archeologica della Villa Marittima al Paese Alto.

Tutte le sezioni del polo museale saranno aperte il mercoledì, il giovedì e il venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30. Non è necessaria la prenotazione ma comunque si dovranno rispettare tutte le disposizioni anti Covid , ad iniziare dagli ingressi contingentati.

“La vita culturale, seppur tra mille difficoltà, torna pian piano a rianimarsi – commenta con soddisfazione l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri – ci sono delle regole stringenti da seguire e i fine settimana sono ancora interdetti alle visite ma è importante che gli spazi museali si riaprano alla fruizione collettiva”.

Per ogni informazione è possibile chiamare il numero 3534109069 o visitare il sito del museo www.museodelmaresbt.it o i canali social dello stesso Museo.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.