FERMO – “Non è sfuggito al personale della Polizia di Stato l’odore di sostanza stupefacente che proveniva da una abitazione in uno dei tanti vicoli del centro storico di Fermo. Infatti, nel corso di una attività di Polizia di osservazione e controllo svolta tra le case a ridosso di piazza del Popolo, gli agenti della Questura si sono subito accorti dell’acre odore di cannabis presente nella zona attraversata ed hanno immediatamente informato il personale della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica”.

Così la Questura di Fermo, in una nota stampa diffusa il 29 gennaio:Nel pomeriggio di ieri è scattato il controllo nella abitazione di un sessantenne fermano. All’ingresso nella casa i poliziotti, per l’intenso odore presente, hanno avuto la conferma che all’interno dello stabile ci doveva essere un considerevole quantitativo di sostanza stupefacente, che il possessore ha dovuto ammettere di detenere dichiarandone l’uso personale. La perquisizione ha portato al rinvenimento, in una stanza, di una scatola contenente 300 grammi di marijuana ed altri contenitori nei quali erano conservati i semi per la coltivazione delle piante”.

“Nello scantinato della abitazione sono state scoperte cinque piante intere di Marijuana appese per l’essiccazione ad alcuni fili metallici, le infiorescenze delle quali, verificate e pesate dalla Polizia Scientifica, hanno un peso superiore a 2500 grammi – concludono dalla Questura fermana – I tre chilogrammi di sostanza stupefacente sono stati sequestrati ed il possessore, titolare dell’abitazione, è stato arrestato, in accordo con l’Autorità Giudiziaria”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.