SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un video pubblicato su Youtube nell’ambito di un corso universitario e che si appresta a diventare virale, con quasi mille visualizzazioni in poche ore e moltissime condivisioni sui social. Si intitola “Leggiamo il Molo Sud: le scritture esposte nell’area portuale di San Benedetto del Tronto” ed è stato realizzato dalla sambenedettese Valentina Simonato nell’ambito di un Laboratorio di Geografia di “Scienze della Formazione Primaria” dell’Università di Macerata.

Valentina è impiegata presso l’Ambito Territoriale Sociale 21.

Una passeggiata in pieno inverno tra le attrazioni artistiche poste dalla foce del torrente Albula fino alla punta del Molo Sud, un chilometro abbondante di percorso che si protrae tra le onde del Mare Adriatico: si parte dal monumento Lavorare lavorare di Ugo Nespolo, per poi giungere al monumento della Geneviève (e qui l’autrice del video mostra anche dei ricordi relativi al nonno Vincenzo Del Zompo, tra i pioneri della pesca atlantica sambenedettese), al monumento al Pescatore di Cleto Capponi, alle opere di Scultura Viva, al monumento al Gabbiano Jonathan di Mario Lupo, la statua alla Madonna del Mare di Giuseppe Straccia, le sculture in onore di Monsignor Sciocchetti, i murales sulle scogliere.

Insomma, da vedere: per qualsiasi sambenedettese, ma non solo.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.