SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sul tema della “metropolitana di superficie“, di cui si è discusso nei giorni scorsi nella Commissione Lavori Pubblici del Comune di San Benedetto, interviene l’ex assessore della giunta Perazzoli Nazzareno Torquati, criticando le parole del sindaco Piunti: “Guarda caso fu proprio la giunta Martinelli con vicesindaco Piunti ad affossare il progetto, a non dargli continuità. Ricordo bene che per la progettazione fu dato alla Provincia un contributo da parte del Coico-Distretto Agro-Industriale che all’epoca presiedevo. Si doveva lavorare per fare la linea elettrica ferroviaria fino ad Ascoli” scrive Torquati.

“L’idea originaria era per favorire il trasporto dei tifosi allo stadio e per la Cittadella dello Sport che non è mai nata, che prevedeva anche lo spostamento del Circolo Maggioni e tutte le strutture sportive intorno. Così da liberare il centro e renderlo più bello e accessibile – continua – In quel periodo si parlava anche di spostarci il mercato bisettimanale, poi evitato spostandolo parzialmente in piazza Giorgini. Ora esce fuori questo progetto ormai obsoleto. Oggi se si vuole parlare di futuro si deve parlare di collegamento con monorotaia che raggiunga anche il sistema collinare che è quello a più alto interesse di nuovi insediamenti urbani”.

“Quindi è inutile e spreco di risorse riesumare progetti che non avranno mai un seguito se limitati a percorsi già più che serviti sia via rotaia che gomma. La viabilità va riconsiderata in un nuovo contesto di città metropolitana costiero collinare con una progettazione moderna che guarda al futuro. È necessario consultare progettisti e urbanisti di formazione superiore che ci facciano uscire dalla mediocrità e non politici senza idee che scopiazzano le altrui” termina Torquati.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.