SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mauro Zironelli parla alla vigilia della prima di ritorno in casa contro il Carpi (domenica ore 15), affrontando gli emiliani che vengono da un cambio di allenatore, con Sandro Pochesci sostituito da Luciano Foschi, mentre la Samb deve smaltire la sconfitta casalinga contro il Padova. Le parole di Zironelli: “Dobbiamo pensare al nostro modo di giocare, è chiaro che ci sono gli avversari: venivamo da una bella vittoria a inizio anno contro la Feralpi, adesso c’è stata questa battuta d’arresto anche se poteva finire diversamente col Padova, ma dobbiamo pensare a domani, divertirci vincere e in generale pensare a fare punti velocemente per preparare il finale di stagione, per capire chi siamo”.

Lavoro particolare dopo la sconfitta contro i veneti? “Abbiamo esaminato alcune situazioni, questo sicuramente, abbiamo rivisto alcuni errori e io credo che possiamo stare ai piani alti ma dobbiamo stare sempre sul pezzo e concentrati anche se 30 punti li abbiamo fatti finora, non dimentichiamocelo”.

Sul Carpi: “Difficile capire come giocherà perché ha cambiato allenatore e quindi non sappiamo che modulo adotterà (“Foschi lo conosco meno di Pocheschi” dirà il mister). Però conosciamo i giocatori del Carpi, vorranno essere protagonisti, quindi dobbiamo stare attenti perché il cambio allenatore ti porta sempre a voler far meglio e il fattore campo in qesto campionato non esiste”.

Poi il mister apre un capitolo sul mercato: “I movimenti che faremo saranno solo per migliorarci, io ho bisogno di certe caratteristiche e questo ho detto quando interpellato dalla società, poi sulla la rosa dei nomi lavora la società. So che il presidente vuole fare del suo meglio per migliorare la rosa ma mi rendo conto che siamo in un periodo di Covid e le risorse sono limitate, non mi stupirei se tutto si sbloccasse negli ultimissimi giorni di mercato. Masini partente? Lui è un 2001 che è una fortuna averlo trovato, deve continuare così, la Samb non vuole mollarlo. Angiulli? Non è sul mercato, l’ha detto anche  la società e per domani è regolarmente convocato”.

Sui disponibili per domani: “Botta sta meglio e recuperiamo anche Bacio Terracino e D’Angelo (solo Maxi dovrebbe essere non convocato ndr). Bacio e Botta potrebbero giocare dietro una punta (Lescano o Nocciolini ndr)? Non lo so, stanno bene ma non è detto che li vada a rischiare entrambi dal 1′”.

Poi la chiosa finale: “Vinciamo e diamo un bel segnale alla città e a tutti per proseguire il percorso. Dobbiamo cercare tutti, anche i giovani, di avere più coraggio”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.