TORTORETO – “I Carabinieri della Stazione di Campli, a conclusione delle indagini, avviate a seguito della denuncia-querela presentata dalla titolare di un bar del posto hanno identificato e segnalato in stato di libertà un pregiudicato 40enne di Tortoreto, responsabile dei reati di usurpazione di funzione pubblica, violenza privata, truffa e offerta di stupefacenti”.

Si apre così la nota stampa della Compagnia di Alba Adriatica, diffusa il 20 gennaio: “L’uomo, alcune settimane precedenti, presentatosi presso l’attività della denunciante, quale ufficiale della Guardia di Finanza, con artifizi e raggiri, in diverse circostanze, adducendo fantomatiche operazioni di servizio, carpiva la fiducia della vittima prelevando somme di denaro dal registratore di cassa”.

Dall’Arma proseguono: “In una circostanza si era fatto accompagnare ad Alba Adriatica con l’autovettura della donna e, dopo aver acquistato una dose di cocaina, la invitava a consumare la sostanza stupefacente, ottenendo il diniego. Quest’ultimo episodio aveva fatto capire che l’uomo di finanziere aveva ben poco, per cui si è rivolta ai Carabinieri della città raccontando nei minimi dettaglia quanto le era accaduto”.

“I militari si sono così messi sulle tracce del reo che è stato individuato e deferito al Tribunale di Teramo” concludono dalla Compagnia abruzzese.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.