TERAMO – “I Carabinieri della Stazione di San Nicolò a Tordino hanno rintracciato e tratto in arresto, in esecuzione ad una ordinanza emessa dal Gip di Teramo, un sessantatreenne del luogo, già conosciuto dalle forze dell’ordine”.

Si apre così la nota stampa del Comando Provinciale di Teramo diffusa il 18 gennaio: “L’uomo, da circa tre anni, si era reso responsabile di reiterati episodi di molestie, minacce ed ingiurie, nei confronti di una anziana vicina di casa, 71enne e malata, che viveva da sola nei pressi dell’abitazione del suo aguzzino”.

Nel comunicato si legge: “L’ultimo episodio è datato 4 dicembre 2020, quando l’uomo ha aggredito fisicamente la vittima, causandole lesioni agli arti e alla testa. I Carabinieri di San Nicolò a Tordino, dopo aver raccolto il grido d’aiuto dell’anziana per una situazione che era divenuta insostenibile, hanno svolto meticolosi accertamenti che, relazionati alla Procura della Repubblica di Teramo, hanno portato ad una richiesta di applicazione della grave misura cautelare personale della custodia in carcere, che il Giudice delle Indagini Preliminari ha disposto”.

“L’arrestato è stato condotto al carcere di Vasto” concludono dall’Arma abruzzese.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.