TERAMO – Tragedia nel tardo pomeriggio del 12 gennaio in provincia di Teramo.

Poco dopo le 17 una squadra dei vigili del fuoco di Teramo è intervenuta sulla superstrada Teramo-Mare, variante alla SS80, per un incidente stradale.

Nell’incidente, avvenuto poco dopo l’uscita di Sant’Atto, sono rimasti coinvolti due Fiat Doblò appartenenti alla stessa ditta. I due mezzi, che stavano percorrendo la superstrada in direzione Teramo, si sono scontrati per cause in corso di accertamento da parte della Polizia Stradale intervenuta sul posto.

Dal Comando dei Vigili del Fuoco raccontano tramite nota stampa: “Uno dei due Doblò, condotto da un dipendente della ditta 23enne, è finito nella scarpata ribaltandosi sul lato dell’autista. L’altro mezzo, con alla guida un altro dipendente della ditta 24enne, ha impattato violentemente contro il guardrail che si è infilato all’interno dell’abitacolo”.

“I vigili del fuoco e i sanitari hanno soccorso il ragazzo alla guida del mezzo terminato nella scarpata che è stato trasportato all’ospedale di Teramo con un’ambulanza del 118 – aggiungono i pompieri – Non c’è stato invece niente da fare per l’altro ragazzo che i vigili del fuoco hanno estratto dal Doblò utilizzando le cesoie e divaricatori idraulici. I vigili del fuoco stanno mettendo in sicurezza i mezzi incidentati, in attesa di essere recuperati dai carri attrezzi”.

Per tutta la durata dell’intervento e i rilievi dell’incidente, la superstrada Teramo-mare in direzione Teramo è rimasta chiusa al traffico e si è formata una fila di veicoli. Sul posto sono intervenuti anche diverse ambulanze e mezzi dell’Anas.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.