FERMO – Il fine settimana appena trascorso ha visto il cospicuo e costante impegno delle Forze di polizia su tutto il territorio provinciale di Fermo sia per la sicurezza dei cittadini sia per il controllo del rispetto delle disposizioni emergenziali emanate per la tutela della salute dei fermani inerenti i divieti di assembramento, l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e la chiusura degli esercizi pubblici.

Mirati controlli a tutto campo che hanno coinvolto operatori delle Forze dell’Ordine, della Capitaneria di Porto e delle Polizia Locali che non hanno tralasciato alcun ambito operativo.

“Tra i risultati di maggior risalto, il rinvenimento di una consistente quantità di sostanza stupefacente del tipo eroina e cocaina nel quartiere di Casabianca – si legge in una nota stampa della Questura di Fermo diffusa il 4 gennaio – Un cittadino residente nel maceratese ma con una abitazione turistica ubicata nella zona costiera fermana si era accorto che ignoti erano entrati nella sua abitazione e avevano lasciato, occultato, un borsello”.

Dal comunicato stampa si legge: “La Volante della Questura, intervenuta celermente sul posto, ha accertato che all’interno del borsello erano presenti involucri apparentemente contenenti droga, alcuni già pronti per lo spaccio mentre altri contenenti sostanza ancora da tagliare. La successiva repertazione effettuata dalla Polizia Scientifica ha, in effetti, determinato la natura e la consistenza della sostanza suddivisa in 8 dosi di cocaina, per un peso complessivo di poco più di 6 grammi, un involucro contenente ulteriore cocaina ancora da suddividere per un peso di 42 grammi ed eroina conservata in un piccolo involucro del peso di circa 6 grammi”.

“La sostanza stupefacente è stata sequestrata, unitamente ad un bilancino di precisione sempre contenuto nel borsello e sono in corso ulteriori accertamenti tecnici per identificare lo spacciatore che ha occupato abusivamente l’alloggio” concludono dalla Questura.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.