TERAMO – “Nel corso della serata di oggi, 2 gennaio 2021, una squadra del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Roseto degli Abruzzi, con il supporto di un’autoscala e un’autogrù del Comando di Teramo, è intervenuta ad Atri, nel Teramano, a circa 6/700 metri dall’ospedale San Liberatore, per rimuovere un grosso albero”.

Così in una nota stampa diffusa il 2 gennaio 2021 il Comando Provinciale dei pompieri di Teramo: “L’albero, un pino marittimo che faceva parte di un gruppo di alcuni pini presenti in prossimità dell’incrocio tra via Benedetto Croce e Via Beato Longo, a causa del forte aveva le radici sollevate dal terreno e si era pericolosamente inclinato fino a poggiarsi sulla chioma dell’albero vicino. Per rimuovere il pino e mettere in sicurezza l’area, i vigili del fuoco hanno dapprima tagliato alcuni rami per liberare la chioma dell’albero e poi ne hanno ancorato la cima con un cavo metallico messo in tiro con il verricello dell’autogrù”.

“È bastata una leggera trazione per determinare la caduta del pino pericolante che è rovinato sull’asfalto senza provocare alcun danno, anche perchè i vigili del fuoco avevano preventivamente provveduto a rimuovere un’insegna e un cartello stradale posizionati nell’area circostante. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Polizia Locale di Atri per gli adempimenti di competenza” concludono dal Comando.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.