SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo aver interessato i capoluoghi di provincia, parte anche nei Comuni sopra i 20 mila abitanti lo screening della popolazione voluto dalla Regione Marche per la prevenzione del contagio da Covid-19 con l’utilizzo di tamponi antigenici rapidi.

A San Benedetto del Tronto l’indagine si svolgerà dal 2 al 7 gennaio 2021 al PalaSpeca e al PalaRiviera dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 19. Oggi primo giorno con una discreta adesione sin dalla mattinata. Anche il sindaco Pasqualino Piunti si è recato ad eseguire il test, al Palazzetto dello Sport.

IN CHE COSA CONSISTE

Viene utilizzato un sottile tampone simile ad un cotton fioc che viene delicatamente inserito nel naso o nella bocca. Il risultato è pronto dopo circa 15 minuti e viene comunicato direttamente sul telefono della persona sottoposta al test. In caso di esito positivo, con lo stesso messaggio si viene invitati a sottoporsi a tampone molecolare con l’indicazione di data, orario e luogo dove presentarsi per l’esame.

DOVE SI SVOLGE LO SCREENING

Sono state allestite postazioni al Palariviera e al Palasport “Speca”. Per accedere al test occorre esibire la Tessera Sanitaria.

CHI PUO’ PARTECIPARE

Possono aderire tutte le persone di età superiore ai 6 anni, residenti o che soggiornano a San Benedetto del Tronto per motivi di lavoro o studio. I minori devono essere accompagnati da un genitore e chi esercita la potestà genitoriale dovrà compilare un apposito modulo di autorizzazione.

COME PARTECIPARE

Occorre prenotare un appuntamento scegliendo tra le date e gli orari disponibili.

La prenotazione si può fare in due modi alternativi:

– collegandosi al sito www.cureprimarie.it e accedere alla sezione “Screening popolazione di San Benedetto del Tronto”;

– scaricando sul proprio smartphone l’APP “Smart4you” da Apple Store o Play Store oppure leggere con la fotocamera del proprio smartphone il Qrcode pubblicato nella sottostante galleria di immagini. Quindi scaricare l’APP e seguire le indicazioni a partire dal tasto “Screening popolazione di San Benedetto del Tronto”;

E’ necessario tenere a portata di mano la tessera sanitaria propria e degli altri familiari per cui si intende prenotare l’appuntamento. E’ infatti possibile prenotare il test per sé e per un massimo di altre 3 persone.

CHI NON PUO’ PARTECIPARE ALLO SCREENING

Persone che hanno sintomi che facciano ipotizzare un’infezione da Covid-19;

Persone attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo;

Persone in stato di isolamento per test positivo negli ultimi tre mesi;

Persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario;

Persone che hanno già prenotato l’esecuzione di un tampone molecolare;

Persone che eseguono regolarmente il test per motivi professionali;

Minori sotto i 6 anni;

Persone ricoverate nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie comprese le case di riposo pubbliche e private;

DOMANDE RICORRENTI E RISPOSTE

Ho prenotato attraverso il sito www.cureprimarie.it ma non ho inserito l’indirizzo mail e quindi non ho il messaggio di conferma. Che cosa devo fare?

Nessun problema, ci si deve presentare nel giorno e nell’ora indicata e si verrà indirizzati alla prima postazione utile.

Ho prenotato ma mi farò accompagnare da una persona che non ha prenotato. Può fare il test anche lei?

Certamente, basta che presenti anche lei la sua tessera sanitaria.

Non sono residente a San Benedetto del Tronto ma in un altro Comune delle Marche ma qui vivo e svolgo la mia attività per gran parte della giornata. Posso fare il test?

Sì, portando la tessera sanitaria anche se lo screening interesserà nelle prossime settimane tutti i Comuni delle Marche.

Non sono residente a San Benedetto del Tronto e neanche nella Regione Marche ma qui trascorro, per lavoro o per altri motivi, gran parte della mia giornata. Posso fare il test?

Sì, deve presentarsi con un documento di identità.

Se mi reco a fare il tampone durante una giornata classsificata come “rossa” dai provvedimenti governativi, sono giustificato nello spostamento?

Certamente, nell’autocertificazione da esibire alle forze dell’ordine va indicato il “motivo di salute”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.