SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “La campagna vaccinale della popolazione, partita il 27 dicembre, è finalizzata al raggiungimento al più presto dell’immunità di gregge per il Sars-Cov2 e si svilupperà in continuo crescendo”.

Così si apre la nota dell’Area Vasta 5, diffusa il 31 dicembre:I vaccini saranno messi a disposizione, in primis, degli operatori sanitari per protezione loro, degli ambienti di cura e dei pazienti, e di tutta la popolazione, secondo un ordine di priorità. I vaccini sono conservati presso la Farmacia Ospedaliera a -80 gradi per la conservazione, in frigoriferi acquistati ad hoc e vengono allestiti nelle Farmacie di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto con tecnica sterile”.

“In prima battuta, nell’Area Vasta 5 sono stati somministrati 87 vaccini agli operatori che si erano prenotati sulla Piattaforma Regionale, seguendo le indicazioni pervenute dall’Asur, mentre da sabato 2 gennaio inizia il piano di vaccinazione per il personale sanitario con più alto rischio biologico (reparti Covid e Dipartimento ai Servizi) degli Stabilimenti Ospedalieri di Ascoli Piceno e di San Benedetto del Tronto” si legge nel comunicato stampa.

Dall’Area Vasta 5 proseguono: “Saranno 240 i sanitari che riceveranno la prima dose del vaccino, da ripetersi dopo 21 giorni, nelle giornate del 2 e 3 gennaio. Si proseguirà nei giorni successivi con la somministrazione del vaccino anti-Covid, fino a coprire tutte le prenotazioni pervenute alla Piattaforma regionale, proseguendo, sulla base delle disponibilità, la campagna vaccinale a favore di tutte le categorie previste nel piano”.

“Sarà premura della Direzione di Area Vasta fornire, tempestivamente, alla popolazione tutte le informazioni sullo stato di avanzamento della campagna vaccinale anti-Covid” si conclude la nota.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.