ACQUAVIVA PICENA – “Terminati i lavori di restauro della pavimentazione di via San Rocco, resi necessari dallo stato di degrado del manto stradale, ormai datato e soggetto a continue infiltrazioni che coinvolgevano anche le sottostanti grotte”.

Così, in una nota diffusa sui Social il 30 dicembre, il sindaco di Acquaviva Picena, Pierpaolo Rosetti: “I lavori inizialmente sono stati finanziati, in parte con il contributo di 50 mila euro previsto dalla legge di bilancio 2020 che assegnava somme ai comuni per la messa in sicurezza del patrimonio comunale e per 10 mila euro con applicazione dell’avanzo di amministrazione. Successivamente l’intervento è stato esteso anche alla piazzetta antistante la Chiesa di San Rocco, con un importo complessivo del quadro economico di 100 mila euro finanziato per la differenza, con ulteriore applicazione dell’avanzo di amministrazione”.

“I lavori hanno previsto la rimozione della vecchia pavimentazione e dello strato sottostante – aggiunge il primo cittadino –Successivamente sono stati sistemati i sottoservizi esistenti ed ormai deteriorati, in particolare è stata realizzata la nuova condotta fognaria e idrica ad opera del Ciip. Sono state sostituite le linee di raccolta delle acque meteoriche e sistemate le cavità create dalle infiltrazioni dovute alle rotture presenti sulla vecchia condotta fognaria”.

“E’ stata poi realizzata l’impermeabilizzazione di tutte le condotte e di tutta la superficie di intervento con telo bentonitico, per poi realizzare nuovo massetto e nuova pavimentazione in ciottoli e ricorsi in travertino come da disegno originale – conclude il sindaco Rosetti – Il lavoro si inerisce nell’ambito delle attività di recupero e conservazione del centro storico, uno dei punti cardine sia del primo che del secondo programma di mandato ed è stato importante per l’amministrazione comunale riconsegnare alla cittadinanza prima delle festività natalizie, una nuova strada sistemata, dopo via del Cavaliere”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.