AGGIORNAMENTO ORE 18

Undici decessi nelle Marche, zero nel Piceno. Tutte le vittime odierne avevano pregresse patologie.

Qui la scheda Arancio 28122020 ore 18

AGGIORNAMENTO ORE 15

Terzo giorno consecutivo di forte aumento dei ricoverati per Covid-19 nella Regione Marche e i dati iniziano a delineare una tendenza: in un solo giorno i posti letto per Covid-19 sono aumentati di 21 unità ma soprattutto negli ultimi tre giorni l’aumento cumulato è stato di 56 unità.

Per trovare un aumento simile bisogna tornare indietro alla prima settimana di novembre.

Numeri che indicano il rischio dell’avvio di una vera e propria “terza ondata” nella nostra Regione, mentre gli effetti della seconda non sono ancora svaniti. Numeri che probabilmente sono molto più duri nel nord delle Marche, dall’analisi del numero dei nuovi positivi, e situazione meno difficile nel Piceno e nel Fermano.

Infatti la Regione sta intervenendo potenziando i posti letto in terapia intensiva proprio nel Pesarese, nuovamente focolaio in questa temuta ma possibile “terza ondata”.

Ricoverati in terapia intensiva: 60, ieri 64 (-4), picco 88 il 3 dicembre.

Ricoverati in terapia semi-intensiva: 137, ieri 131 (+6), picco 153 il 2 dicembre.

Ricoverati non in terapia intensiva: 317, ieri 297 (+20), picco 280 il 29 novembre.

Totale: 514, ieri 493 (+17) picco 683 il 29 novembre).

Qui la scheda Gialla 28122020 ore 12

AGGIORNAMENTO ORE 9

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1039 tamponi: 474 nel percorso nuove diagnosi (di cui 62 nello screening con percorso Antigenico) e 565 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 27,6%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 131 (29 in provincia di Macerata, 26 in provincia di Ancona, 57 in provincia di Pesaro-Urbino, 3 in provincia di Fermo, 11 in provincia di Ascoli Piceno e 5 fuori regione).

Si conferma quindi la tendenza in atto ormai da diversi giorni: il maggior numero di nuovi positivi riguarda il Pesarese e, a scendere, l’Anconetano e il Maceratese, mentre pochi sono i positivi accertati tra Fermano e Piceno. Non si hanno però dati riguardanti il numero di tamponi eseguiti per provincia.

Diversa era la situazione tra ottobre e la metà di novembre, quando la dinamica dei nuovi positivi riguardava più il centro-sud della regione che il nord, che era stato duramente colpito a marzo. 

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (23 casi rilevati), contatti in setting domestico (24 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (38 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (5 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (4 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (4 casi rilevati), screening percorso sanitario (2 casi rilevati). Per altri 30 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 62 test e sono stati riscontrati 4 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%.

Qui l’articolo di ieri:

Coronavirus, 8 decessi nelle Marche: 91enne di Ascoli all’ospedale di San Benedetto


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.